Design piatto con filettatura interna, zincato

Art-Nr. D(mm) Tol.
H(mm) Tol.
G
K(mm) Peso
Materiale
(N)
35.272504 25,0 +/-0,2 7,0 +0,3/-0,2 M4 5,2 18,0 36,0
35.273204 32,0 +/-0,3 7,0 +0,3/-0,2 M4 5,2 29,0 75,0
35.274004 40,0 +/-0,3 8,0 +0,4/-0,2 M4 5,2 53,0 90,0
35.275006 50,0 +0,5/-0,3 10,0 +0,5/-0,2 M6 12,0 94,0 170,0
35.275008 50,0 +0,5/-0,3 10,0 +0,5/-0,2 M8 12,0 94,0 170,0
35.276308 63,0 +0,6/-0,3 14,0 +0,5/-0,2 M8 13,0 206,0 290,0
35.278008 80,0 +0,6/-0,3 18,0 +0,5/-0,2 M8 14,5 472,0 550,0
35.278010 80,0 +0,6/-0,3 18,0 +0,5/-0,2 M10 14,5 466,0 550
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive

Descrizione

Sistemi di adesione e tenuta (oppure Sistemi di ancoraggio e tenuta)
La forma dei sistemi a magneti è ottimizzata in modo da ottenere  elevate forze di aderenza al contatto diretto con il metallo. Queste forze di aderenza dipendono dalle dimensioni, dal materiale magnetico e dalla superficie di contatto del metallo (spessore, qualità del materiale, grado di rugosità). Le forze di aderenza specificate sono state misurate su una piastra levigata in acciaio St 37di 10 mm di spessore mediante estrazione verticale. In casi eccezionali, è possibile rilevare uno scostamento del 10% rispetto alle forze di tenuta dichiarate. Generalmente i valori vengono superati.

In caso di pezzi sporchi o irregolari, si formano delle intercapedini di aria che diminuiscono notevolmente le forze di aderenza. Si consiglia pertanto di garantire sempre una superficie polare pulita.
Con  l’assemblaggio di un sistema a magneti, ad esempio, la forza di attrazione esercitata sul metallo da una maggiore distanza, così come la commutazione dei contatti, sono possibili solo in misura limitata. Per questo tipo di applicazione si consiglia eventualmente l’utilizzo di un magnete grezzo.

Per qualsiasi domanda relativa al vostro campo di impiego, saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza.

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Pofili a "C" Magnetici

,